1. Hauptnavigation
  2. Navigation des Hauptbereiches
  3. Inhalt der Seite
Il castello di Albrechtsburg a Meissen

Meißen: scintillio di oro bianco

Vi ricordate della favola »Tremotino« dei Fratelli Grimm? Allora saprete sicuramente come si trasforma la paglia in oro. Proprio come la povera figlia del re deve essersi sentito Johann Friedrich Böttger, l'apprendista del farmacista, quando ricevette da Augusto il Forte l'incarico di creare dell'oro. Ma dal momento che la necessità aguzza l'ingegno, Böttger riusì a produrre l'oro che gli era stato richiesto… dell'oro bianco precisamente. Sono passati quasi 300 anni da allora, ma su Meißen, che è considerata la culla della Sassonia, risplende ancora una luce finissima. Si tratta della luce della "Meißner Porzellan", la nobile porcellana che porta il nome di questa città, rinomata in tutto il mondo. Basta visitare la manifattura di porcellana della città o ascoltare il soave suono del primo carillon di porcellana realizzato in tutto il mondo e situato nel campanile della Frauenkirche (Chiesa di Nostra Signora), per unirsi al coro di lodi in onore della città di Meißen e delle sue bellezze.

Inesauribile fonte d'ispirazione

Non c'è da stupirsi se note personalità come il più grande poeta del Medioevo tedesco Walther von der Vogelweide, l'illuminista Gotthold Ephraim Lessing o anche il pittore Ludwig Richter hanno trovato in Meißen e nei suoi pittoreschi paesaggi un'importante fonte di ispirazione per la loro arte. I ripidi vigneti del più piccolo centro vinicolo situato lungo la strada del vino della Sassonia offrono un vino prezioso e prelibato e invitano a fare una passeggiata e a perdersi nella natura. Le dolci rive dell'Elba, che come fili d'argento si dipanano lungo la valle dell'Elba costeggiando anche Meißen, sono ideali per fare un allegro giro in bicicletta lungo l'itinerario ciclabile dell'Elba e sono il panorama perfetto per chi intende rilassarsi durante un'escursione sulla flotta di piroscafi a ruota più grande e più antica del mondo.

Informazioni utili

Da vedere

Porzellan-Manufaktur:

manifattura statale della porcellana di Meissen, produzione, museo e lavorazione dal vivo.

 

Schloss Albrechtsburg:

realizzato tra il 1471 e il 1524, si tratta del primo castello in stile tardo gotico costruito in Germania.

Meiβner Dom:

costruita tra il 1250 e il 1410, la cattedrale gotica conserva i sepolcri della dinastia Wettin.

Frauenkirche:

risalente al 1205, questa chiesa a navata gotica custodisce un prezioso carillon di porcellana.

Franziskaner Klosterkirche:

realizzata nel 1457 come chiesa del monastero, oggi è sede del museo civico.

Brauhaus:

realizzato tra il 1569 e il 1571, questo birrificio è situato in una casa patrizia rinascimentale famosa anche per lo splendido portale di Sansone.

Marktplatz:

sulla piazza si affacciano splendidi edifici quali il Rathaus (municipio), la Bennohaus e la Hirschhaus.

St. Afra Kirche:

risalente al 1064, è una delle più antiche chiese comunali della Sassonia.

Klaviermuseum:

museo del pianoforte, un tempo fabbrica della Thürmer.

Nikolaikirche:

di impianto romanico, la chiesa venne completamente ristrutturata tra il 1921 e il 1929 e divenne un monumento in memoria dei caduti della Prima Guerra Mondiale. Al suo interno è possibile ammirare preziose statue di porcellana.

Suggerimento gastronomico
Meissner Fummel
: Pasta leggera e friabile, servita ai messaggeri elettorali prima di mettersi in viaggio… ideale per attenuare gli effetti del vino.

Tourismus Marketing Gesellschaft Sachsen mbHTourismus Marketing Gesellschaft Sachsen mbH