La Chiesa di Nostra Signora

È il simbolo della rinascita di Dresda, tra i dieci monumenti più visitati in Germania.

Un luogo di culto e di preghiera ma anche palcoscenico di numerosi eventi culturali e musicali, come il Dresden Music Festival, in occasione del quale la Fraunkirche ospita in alcune serate, cantanti e musicisti di fama internazionale, orchestre ed ensemble da tutto il mondo.
L'organo si trova in alto sopra l'altare, segno che la musica è una componente centrale nella pratica della religione protestante. Frequenti sono le funzioni religiose di musica sacra a cui assistere come la rassegna “Bach Cycle”, in onore del compositore Johann Sebastian Bach, che il 1º dicembre 1736 suonò per primo l’originale organo Silbermann della Frauenkirche, che andò distrutto con i bombardamenti.

Dopo il crollo, avvenuto tra il 13 e il 14 febbraio 1943, trascorsero 45 anni  di macerie prima che iniziassero i lavori di  ricostruzione della Chiesa, che terminarono poi nel 2005. Il 30 ottobre dello stesso anno, il capolavoro barocco fu consacrato alla Chiesa Protestante e finalmente riaperto al pubblico.

Da quel giorno sono stati più di dieci milioni i visitatori che hanno visitato l’edificio, tra fedeli, amanti della musica e turisti. Nella facciata muraria esterna della Fraunkirche sono evidenti le vecchie pietre di colorazione più scura, ricollocate esattamente nella posizione originale grazie a sofisticati sistemi di misurazione.

La statua di Martin Lutero si trova davanti all’ingresso principale nella piazza della Neumarkt, sopra la cupola brilla la croce dorata donata dai britannici in segno di riconciliazione, mentre all’interno della Chiesa, sul soffitto della cupola vicino all’altare, gli angioletti affrescati sono stati appositamente non restaurati, lasciando aperta una finestra sul passato.