Semperoper

Tempio della musica tra i più belli e rinomati al mondo, casa della Staatskapelle, la celebre orchestra di Dresda fondata nel 1817 da Carl Maria von Weber. 

La Semperoper di Dresda ha contribuito a scrivere la storia della musica in Europa. Ha ospitato numerose prime importanti dei più grandi compositori tedeschi come il “Rienzi” (1842) “L’olandese volante” (1843) e il “Tannhäuser” (1845) di Richard Wagner.

Inoltre, la Semperoper è inestricabilmente legata al nome di Richard Strauss: 21 delle sue opere sono state presentate qui in anteprima mondiale, inclusa “Salome” (1905), “Il Cavaliere della Rosa” (1911) e “l’Elettra” (1909). Nel corso dei secoli la Semperoper di Dresda ha cercato di bilanciare tradizione e innovazione. Il Dr. Ulrike Hessler, che è stato fino al 2012 il direttore generale, ha introdotto nella programmazione eventi per bambini e giovani così da integrare la tradizionale attenzione per l’opera con eventi di altra natura, concerti e balletti.

L’edificio originario nasce nel 1841 e prende il nome dal suo costruttore Gottfried Semper che ha unito stile tardo classico a elementi rinascimentali. Negli anni furono necessarie due opere di ricostruzione: la prima nel 1869 a seguito di un devastante incendio, la seconda nel dopo guerra quando la Semperoper fu nuovamente rasa al suolo e portata a nuova vita con successo nel 1985.