Museo Albertinum, Dresda

Pittura e scultura, tra romantico e moderno.

Il museo ospita al suo interno due importanti collezioni d’arte: i dipinti della “Galerie Neue Meister” che vanno dal periodo romantico di Caspar David Friedrich a Gerhard Richter; e l’esposizione di sculture “Skulpturensammlung”, con opere di Rodin fino al 21esimo secolo.

Entrambe le gallerie hanno un’eccellente reputazione a livello mondiale e presentano opere di grande valore. Il tour attraverso la “Galerie Neue Meister” si apre con alcuni capolavori di Caspar David Friedrich (1774- 1840), il più importante artista del Romanticismo tedesco. 

Si procede poi in ordine cronologico con altri rappresentanti del movimento romantico (Carl Gustav Carus, Johan Christian Dahl, Ludwig Richter), impressionisti francesi e tedeschi (Claude Monet, Edgar Degas, Max Liebermann, Max Slevogt), espressionisti come Otto Dix e gli artisti del gruppo “Die Brücke” (Ernst Ludwig Kirchner, Karl Schmidt-Rottluff), così come i rappresentanti della “Secessione di Dresda” (Bernhard Kretzschmar, Carl Lohse). 

Il tour si conclude nelle due sale dedicate a Gerhard Richter (1932), progettate dallo stesso artista e allestite con sue personali opere create appositamente.

La mostra “Skulpturensammlung”, inizia invece con Auguste Rodin (1840 – 1917) e conduce il visitatore fino alla contemporaneità attraverso un percorso, in cui i vari periodi stilistici sono presentati da un’insolita vicinanza. Il visitatore incontra un vasto universo intellettuale e vive una nuova esperienza artistica.