Museo della Stasi di Lipsia

Qui la storia è visibile e palpabile.

L’edificio Runde Ecke, il cui nome deriva dalla forma arrotondata dell’ingresso principale, è stato per 40 anni il quartier generale della Stasi nel distretto di Lipsia, l’unico in tutta la Germania le cui stanze originali siano state conservate e aperte ai visitatori come memoriale dopo il 1989. 

Oggi è la sede della mostra permanente “Stasi, potere e banalità” e un luogo simbolo della memoria, per non dimenticare gli anni bui della DDR e del Ministero per la Sicurezza di Stato. All’interno l’ambiente originale è stato preservato in modo autentico per dare ai visitatori l’impressione di trovarsi nella Lipsia della Repubblica Democratica Tedesca. 

Pavimenti in linoleum, carta da parati giallo scuro, griglie pieghevoli alle porte e alle finestre, canaline per cavi in vista, telecamere di sorveglianza e vecchi registratori si trovano ancora nel museo a infondere realtà sulle funzioni e i metodi degli ufficiali della Stasi. 

Il museo Runde Ecke rappresenta un simbolo di rinascita e di auto-liberazione: era il 4 novembre 1989 quando i movimenti pacifici di Lipsia resistettero alle forze del Ministero per la Sicurezza di Stato, invocando la Riunificazione della Germania e portando alla caduta del Muro di Berlino.