Schloss Pillnitz

Soave leggerezza e fascino floreale
Per la costruzione di questo immenso castello e del suo ampio parco il cavaliere Joachim von Loβ pretese pesanti tributi dai propri sudditi. Per questo motivo fu odiato a tal punto che una leggenda popolare descrive "Loβ il cattivo" sotto le spoglie di un cane nero che ulula alla luna piena.

Il principe elettore Augusto il Forte ereditò il castello e ne fece la residenza della sua favorita, Anna Constantia von Cosel, la quale diede inizio alla ristrutturazione barocca dello Schloss Pillnitz. Quando la donna, per svariati motivi, cadde in profonda disgrazia, fu lo stesso principe ad assegnare la completa ristrutturazione del palazzo al famoso architetto Matthäus Daniel Pöppelmann.

Circondato da uno splendido parco e situato nei pressi Dresda alle porte della Valle dell'Elba, dichiarata dall'UNESCO patrimonio culturale dell'umanità, l'incantevole castello di Pillnitz rappresenta un perfetto esempio di stile chinois. Vale la pena di prendersi del tempo per visitare il castello e il parco con tutti i gioielli in esso contenuti.

I visitatori hanno infatti la possibilità di effettuare delle visite guidate attraverso i giardini inglese, olandese e cinese con i rispettivi padiglioni o ammirare la Elbgondel, imbarcazione vermiglia appartenuta a Federico Augusto detto il Giusto. Degni di nota sono anche l'Orangerie e il padiglione delle camelie giapponesi, all'interno del quale questi splendidi fiori vengono coltivati da più di 250 anni e dove a partire da febbraio è possibile ammirare lo splendido spettacolo offerto dalla loro fioritura.

Come arrivare

A4 Dresda-Bautzen: uscita Dresden-Hellerau o Dresden-Altstadt.
A17 Dresda-Praga: prendere l'uscita Pirna e proseguire in direzione Radeberg seguendo le indicazioni.
I vaporetti sull'Elba consentono di raggiungere direttamente il molo di Pillnitz.