Chemnitz

Capitale Europea della Cultura 2025

Chemnitz è stata nominata Capitale Europea della Cultura 2025, ma non solo per questo merita di essere visitata. Esplorare a piedi il centro città è piacevole per tante ragioni, ad esempio l’atmosfera vivace, lo stile modernista, la presenza di alcuni musei d’arte di prim'ordine e di un’offerta culturale di ampio respiro. Chemnitz è stata una forza trainante della rivoluzione industriale in Germania e i visitatori possono ripercorrerne la storia al Museo dell’Industria. Da Chemnitz in breve tempo si raggiungono i bellissimi Monti Metalliferi, dal 2016 nominati Patrimonio UNESCO. Meta perfetta di una gita fuori porta, per combinare al turismo in città anche un pò di sport e natura.

„Sono felice per questa meravigliosa città e per le persone che ci vivono. Sono sicuro che lo spirito positivo della gente di Chemnitz sia stato uno dei motivi per cui alla fine ha funzionato.”
Michael Kretschmer, Ministro Presidente della Sassonia, riguardo alla nomina di Chemnitz Capitale Europea della Cultura 2025
1143

Anno della prima menzione documentata di Chemnitz.

39

Numero di distretti a Chemnitz.

13

Altezza in metri del Monumento a Karl Marx compreso il suo piedistallo.

37

Gli anni in cui dal 1953 al 1990, Chemnitz si chiamava Karl Marx Stadt

7

I colori vivaci che decorano il camino – noto come Lulatsch – della centrale di cogenerazione di Chemnitz

Patrimonio industriale della "Manchester sassone"

Chemnitz è uno dei centri più importanti della cultura industriale tedesca. Le prime fabbriche del paese furono costruite qui, nella “Manchester sassone”. La costruzione dei primi cotonifici a partire dal 1798 segnò l'inizio di una rapida industrializzazione. All'inizio del 20° secolo, Chemnitz era diventata una delle città più ricche della Germania. Furono costruiti numerosi edifici imponenti, specialmente fabbriche monumentali, considerate vere e proprie cattedrali dell'industria e che ancora oggi sono un carattere distintivo di Chemnitz.

Consiglio: Molti degli edifici e dei monumenti che ricordano il passato industriale della città si trovano all'interno o nelle vicinanze del centro cittadino. Perfetto per un tour a piedi!

Chemnitz: i consigli di chi ci vive

  • In estate, lo Stadthallenpark accoglie un grande festival culturale con un programma vario in un'atmosfera divertente, tra cui concerti, slam di poesia, lezioni di yoga e intrattenimento per bambini. Nota bene: è tutto gratis!

  • Esplora il quartiere di Kaßberg che spicca per la bellissima architettura tedesca Gründerzeit dell'inizio del XX secolo. Andando nei seminterrati, troverai una vasta rete di cantine a volta. Molti pub e ristoranti accoglienti aspettano di essere scoperti in questo fervido quartiere.

  • DAStietz, un ex grande magazzino, ora ospita un imponente museo di storia naturale, con una foresta pietrificata di 290 milioni di anni nel suo atrio coperto.

  • Prova smac, il Museo di Archeologia con grandi mostre (ideale per le famiglie!) e non perderti una delle migliori viste panoramiche sulla città dalla vetrata dello spazio espositivo.

I musei da vedere a Chemnitz

  • Il Museo Sassone dell’Industria
    Macchine imponenti, auto storiche e approfondimenti sulla cultura quotidiana dai tempi dell'industrializzazione ai giorni nostri.

  • Villa Esche
    Villa Esche è un vero gioiello architettonico e un'importante opera del primo modernismo acclamata a livello internazionale. Costruita nel 1903 su progetto dell'artista belga Henry van de Felde, è stata restaurata ed aperta ai visitatori.

  • Museo Gunzenhauser
    Più di 2.400 opere d'arte tedesca dell'inizio del secolo, espressionismo e modernismo del dopoguerra, sono presentate in un ex-edificio bancario costruito nello stile della Nuova Oggettività.

Il centro città di Chemnitz

Chemnitz è una vera mecca per gli appassionati di architettura. Dal 1990 il centro città ha subito uno sviluppo senza precedenti. Dove un tempo il cemento grigio dominava la scena, rinomati architetti hanno creato un nuovo quartiere che vale la pena vedere e vivere. La forte concentrazione di stili architettonici diversi e il loro incrocio illustra la storia movimentata della città: la fase di crescita e prosperità durante l'era a cavallo del XX secolo, il passaggio alla modernità, il declino e la distruzione della seconda guerra mondiale, l'epoca della DDR e poi finalmente la ritrovata fiducia in se stessi dopo la riunificazione tedesca. E, naturalmente, non mancano le opzioni per lo shopping e i ristoranti!

It appears that you are using Microsoft Internet Explorer as your web browser to access our site.

For reasons of functionality and security, we recommend that you use a current web browser such as Firefox, Chrome, Safari, Opera, or Edge. Internet Explorer does not display all the content of our website correctly and does not offer all its functions.