Benvenuti nel Paese delle meraviglie di Natale

Accendi il Natale con tutti i tuoi sensi

In Sassonia, il Natale è come una quinta stagione. Usanze secolari, tradizioni e feste sono vissute con cuore e celebrate con gusto. Le finestre delle case vengono decorate con i manufatti e i simboli tradizionali del natale sassone. Un dolce profumo riempie le case. Lo stesso che si assapora anche tra gli stand dei mercatini. La musica che si ascolta per le strade scalda l’animo. Spalanca i tuoi sensi per farti invadere da questa straordinaria atmosfera natalizia, festosa e accogliente. Ti aspettiamo in Sassonia, nel paese delle meraviglie di Natale.

„L'elettore sassone Augusto il Forte amava lo Stollen e diede ordine a 100 panettieri di Dresda di preparare una versione gigante del dolce natalizio del peso di 1,8 tonnellate, con 3.600 uova, 326 pentole di latte e 1 tonnellata di farina di frumento.”

Come riconoscere un vero Stollen di Dresda

Il dolce Christstollen della Germania ha cultori in tutto il mondo. Tuttavia solo l’orginale nato a Dresda e prodotto nelle esclusive pasticcerie che godono del marchio d’oro registrato Dresdner Christstollen è "il vero affare". È fatto a mano e non contiene margarina, né conservanti artificiali o aromi. Per capire se state mangiando uno Stollen originale di Dresda dovete controllare il "sigillo stollen" il prodotto deve contenere questi ingredienti specificati dalla Stollen Protection Association:

  • Uvetta imbevuta di rum
  • Burro
  • Mandorle dolci e amare
  • Scorza d'arancia candita e scorza di limone candito

Gli Stollen prodotti nelle circa 110 panetterie di Dresda rispettano questi requisiti molto specifici ma ognuno ha il proprio gusto distintivo, dato dalle singole miscele di spezie, che sono contenute nelle ricette strettamente custodite e tramandate da una generazione all'altra di panettieri.

Suggerimento: fai un tour dei panifici di Dresda e visita il Museo Stollen, degustazione inclusa!

Neunerlei: il tradizionale piatto di Natale in Sassonia

Il Neunerlei è una meravigliosa tradizione di cucina simbolica. Questo piatto natalizio ha origine nei Monti Metalliferi e si prepara la vigilia di Natale. Il nome Neunerlei (neun = nove in tedesco) deriva proprio dalle nove portate specifiche di cui si compone, ognuna delle quali porta in sé un significato di auspicio in vista del nuovo anno. La scelta del menu varia da villaggio a villaggio e da famiglia a famiglia, ma alcuni ingredienti non devono assolutamnete mancare nel Neunerlei, questi sono:

  1. Carne di oca, tacchino o coniglio: si dice che porti fortuna e forza.
  2. L'insalata di aringhe viene servita per consolidare un piccolo cambiamento in arrivo.
  3. Gli gnocchi verdi promettono prosperità.
  4. Le lenticchie rinvigoriscono di forza il fisico.
  5. I crauti portano un buon raccolto.
  6. Sedano significa potenza e fertilità.
  7. La barbabietola porta bellezza.
  8. Le mele cotte garantiscono la salute.
  9. Pane e sale non devono mancare perché altrimenti mancheranno per tutto il nuovo anno.

Suggerimento: prova il Neunerlei in uno dei tanti ristoranti dei Monti Metalliferi che servono questo pasto speciale durante le festività natalizie.

Pan di zenzero alla sassone

Pulsnitz è una piccola città tra Bautzen e Dresda anche conosciuta come la "città del pan di zenzero", perché una versione speciale di questa prelibatezza di Natale si produce qui dal 1558. Conosciuti in tedesco come Pulsnitzer Pfefferkuchen, questi dolci sono fatti con un impasto senza grassi che viene lasciato lievitare per mesi prima di essere arricchito con cannella, cardamomo, finocchio o noce moscata, più qualche altra spezia che rimane l’ingrediente segreto dei fornai locali.

Suggerimento: prova la varietà di pan di zenzero Pulsnitzer Spitzen, ripiena di marmellata e ricoperta di cioccolato!

La culla del vin brulè

Si pensa che la più antica ricetta di vin brulè tedesco pervenuta provenga da Radebeul in Sassonia. Nel 1834, un conte locale sentì il bisogno di una bevanda che gli facesse dimenticare il freddo nel suo castello barocco e che riscaldasse il suo cuore, ebbe così l'idea geniale di aggiungere zafferano, anice, cannella e melograno al vino bianco e di far bollire il tutto. E il resto è storia, come si suol dire...

Suggerimento: riscaldati con una tazza di vin brulè allo Striezelmarkt di Dresda, il mercatino di Natale più antico del mondo!

Decorazioni natalizie: scopri una stella molto speciale

Un artigiano locale di Herrnhut, piccola città nella regione dell'Alta Lusazia in Sassonia, ha realizzato stelle di Natale finemente piegate per oltre 160 anni. La stella di Herrnhuter, conosciuta come "Moravian Star" in inglese, è disponibile in 3D e ha una forma a 25 punte. Fatto a mano con carta e cartone, è diventato così popolare nel corso degli anni che ora brilla splendidamente in tutto il mondo durante le festività natalizie.

Suggerimento: visita il workshop di Herrnhut per vedere come si realizza. E prova anche tu a creare la tua stella morava!

Coni di incenso dei Monti Metalliferi

Non importa se sono piccoli, il loro effetto è strepitoso: i colorati coni di incenso di Crottendorf nei Monti Metalliferi riescono a riempire di atmosfera natalizia un'intera stanza in pochissimo tempo.  Questa tradizione artigianale nasce a Crottendorf quasi 100 anni fa. I coni sono realizzati con resina di incenso, carbone, farina di patate, sandalo e farina di faggio di rame, e successivamente raffinati con profumi natalizi di abete, miele o cannella.

Suggerimento: lasciati incantare dal cono di incenso più grande del mondo esposto a Crottendorf!

Arte in legno dei Monti Metalliferi

Quando l'industria mineraria tradizionale nei Monti Metalliferi declinò, molti minatori iniziarono a dedicarsi alla lavorazione artistica del legno e alle opere di tornitura e di intaglio. Da qui nacquero le figure e i manufatti tradizionali dell'arte popolare dei Monti Metalliferi, tra cui gli angeli in legno di grande valore, gli omini fumatori e i candelabri a forma di arco. Quest'ultimi, ad esempio, simboleggiano l'ingresso alle miniere. Ancora oggi, la città di Seiffen rappresenta il centro della produzione d’arte popolare dei Monti Metalliferi. I visitatori possono vedere, come attraverso tecniche tradizionali, il legno viene trasformato in vere e proprie opere d'arte, come le piramidi di Natale, gli schiaccianoci e gli angeli musicisti.

Suggerimento: ammira lo schiaccianoci da record nel primo museo dello schiaccianoci d'Europa a Neuhausen!

It appears that you are using Microsoft Internet Explorer as your web browser to access our site.

For reasons of functionality and security, we recommend that you use a current web browser such as Firefox, Chrome, Safari, Opera, or Edge. Internet Explorer does not display all the content of our website correctly and does not offer all its functions.